Il Mediatore

Il ponte dimenticato tra anima e corpo

Il Mediatore – Giovanna Ungaro di Montejaisi
Posto che l'anima esista, come può interagire con un ente tanto diverso quale un corpo dotato di massa? Attraverso un mediatore, che ci conforma, in-forma, protegge e condiziona... a nostra insaputa. Questo insolito libro accompagna il lettore motivato a riscoprire le quattro dimensioni che compongono la sua personale atmosfera, gli effetti della loro co-esistenza sull'aspetto psicologico/fisico e le risorse a sua disposizione. Il Mediatore, con l’offrire una diversa griglia di orientamento, permette itinerari più sicuri al percorso vitale.

Commenti (53)

  • rossella
    5 febbraio 2011 at 5:23 pm |

    a leggerlo, il libro, scorre via, sembra di scivolare senza fatica tra immagini, oggetti, intuizioni che, forse, altre volte ci avevano episodicamente illuminato. E’ questo essere guidati senza fatica, ma con verità, che mi ha catturato. Poi, a conoscere Giovanna, si capisce il perchè: lei quelle’cose’, più che averle studiate, le vive quotidianamente, sono esperienza e pratica di vita; di una vita che non si chiude sul solo sè, ma che si apre, e che apre, proprio come un ponte.

  • Isabel
    28 febbraio 2011 at 11:13 am |

    un libro interessantissimo, non si smetterebbe mai di leggerlo…. alcuni passaggi sono un po’ difficili da comprendere per chi non “mastica” quotidianamente questi argomenti, ma l’autrice spiega tutto in maniera molto gradevole (e anche divertente), rendendo la lettura veramente piacevole.
    Le sensazioni descritte nel libro, rispetto ad alcune “disarmonie”, sono le stesse che mi capita di attraversare e a cui finora non sono mai riuscita a dare una risposta precisa…. che sia la via di una nuova interpretazione?

  • ricky
    2 marzo 2011 at 12:04 pm |

    Sono a circa metà libro. Estremamente interessante, sembra confermare quanto anch’io ho scoperto negli ultimi anni. Fin’ora sta ricalcando una filosofia interiore che sto scoprendo giorni per giorno.
    ci sentiamo a fine libro

    Ricky

  • 9 marzo 2011 at 12:08 pm |

    Ho trovato in questo libro molte risposte interessanti non soltanto per la mia salute fisica ma anche per il mio percorso animico e spirituale. Si percepisce dai concetti espressi con sapienza, che la scrittrice non solo ha le conoscenze tecniche, ma anche e soprattutto le esperienze dirette per trasmettere il suo sapere con grande umiltà e competenza. Grazie

    pittrice

  • LauraAle
    10 marzo 2011 at 7:07 pm |

    Un libro che apre la mente, chiaro, completo, raffinato.
 Racconta di un’energia che in qualche modo… risveglia l’anima, scuote e risana.
    Scritto in modo non solo funzionale ma anche frizzante e profondo. Grazie per la bella esperienza.
    Laura+Ale

  • ANA PAYA-PEREZ
    16 marzo 2011 at 11:02 am |

    Contiene un messaggio di speranza per tanta gente che cerca una strada per risolvere i propri conflitti interiori, che siano fisici, psicologici o spirituali. Di grande utilità per quei terapeuti che veramente desiderano alleviare le sofferenze dei malati. Affascinanti i collegamenti interculturali che dimostrano come gli antichi fossero riusciti a capire la natura dell’uomo millenni prima che noi trovassimo la spiegazione quantistica.
    Il libro rappresenta anche “una chiamata” ad essere autentici e a seguire una retta linea di azione”.

    Biologa, presidente associazione Budokai del CCR di Ispra

  • Anna Negri
    25 marzo 2011 at 10:38 am |

    Per me, un po’ digiuna in materia, non è un libro da leggere in fretta ma da assimilare pian piano, a tappe, da prendere in mano e continuare la lettura spinta da una necessità interiore. Mi sta aiutando a capire qualcosa di più di me stessa e a chiarire episodi della mia vita emotiva e non, le scelte fatte, le occasioni apparentemente perse, la paura e le sensazioni talvolta inspiegabili. Materia per me complessa ma lo stile dell’autrice rende molto piacevole la lettura e sto pure prendendo utili appunti…. Anna Negri

  • Riccardo Bonora
    25 marzo 2011 at 10:47 am |

    La prima volta ho letto il libro tutto di un fiato, trovandovi un utile approfondimento a “cose” già studiate ma che meritavano un approfondimento e risposte a quel che non avevo ancora assimilato. Poi l’ho riletto con più calma e non sarà la prima sola rilettura….

  • Valentina
    27 marzo 2011 at 6:50 pm |

    .. grazie.. un libro che con la sua chiarezza riesce a rendere reale e visibile quello che a volte non lo e’..
    Un libro capace di risvegliare la voglia di conoscersi, la consapevolezza dell’essere.. il piacere di condividere..
    fantastiche le curiosita’, un ponte tra passato e presente, divertenti e perfette per confermare e toccare con mano la veridicita’ di questo assurdo mondo..

  • Milena Salerno
    30 marzo 2011 at 3:28 pm |

    “E’ un libro molto particolare, non va letto precipitosamente; bisogna tornare indietro sui vari passaggi finché diventa tuo. Aiuta a comprendere tante situazioni..”

    concertista

  • Simona Franceschini
    30 marzo 2011 at 3:29 pm |

    “Questo libro per me è una calamita; solo guardandolo mi sento attratta come da un magnete”

    infermiera

  • Susanna Garavaglia
    30 marzo 2011 at 3:33 pm |

    “Chiarissimo per chi sulla via; indispensabile per chi la stia cercando. Tra le tante ricerche e le innumerevoli proposte in questo campo, questa ve la 
segnalo per la serietà dell’autrice (che conosco personalmente e con la 
quale ho sperimentato e lavorato ) e per la chiarezza del testo”

    scrittrice

  • Simona Gasparini
    30 marzo 2011 at 3:35 pm |

    “E’ molto interessante, ma non dovrebbe essere il primo libro che uno legge sull’argomento. Secondo me chi possiede una simile conoscenza non dovrebbe trincerarsi dietro l’anonimato, ma dovrebbe rendersi disponibile al mondo”

  • Roberto Costa
    30 marzo 2011 at 3:37 pm |

    “Ho appena finito di leggerlo.. e adesso ricomincio. Che ci si creda o no obbliga a porti delle domande. Molto interessanti i dati che fornisce a sostegno, tratti da ogni dove. Deve essere costato un grande impegno all’autrice e lo si apprezza”

  • Francesca Cellina
    30 marzo 2011 at 3:45 pm |

    “Nel testo tutto è logico e correlato. Comunica il senso di stabilità e la profonda conoscenza dell’autrice, che sa quando alleggerire il discorso e come interessare il lettore. Utili i disegni”

  • Paolo Bressan
    30 marzo 2011 at 3:57 pm |

    Le parole di Giovanna scorrono naturali come l’acqua nel letto di un fiume, non avverto la minima forzatura nel trattare argomenti che si prestano a molteplici interpretazioni. E’ un libro autentico, frutto insieme di studio e di esperienza; ho trovato impressionante la capacità di unire armoniosamente fili di saggezza provenienti da matasse di conoscenza differenti, nel tempo e nello spazio. A tutto questo si aggiunge poi una sana ironia, calata nella realtà quotidiana dell’oggi. Semplici e chiari i disegni, dettagliate e concise le note a piè pagina. Un libro che traccia nuovi orizzonti, benché sulla materia sia stato scritto molto”.

    direttore d’orchestra

  • Francesco Tomatis
    30 marzo 2011 at 4:01 pm |

    “Ho letto il suo libro con interesse. Lo trovo ben scritto e ricco di spunti e curiosità. E’ una sorta di personale “vademecum metacorporale”. Risulta tuttavia difficile accettare definizioni e descrizioni indicate, senza ricostruzione o discussione critica delle fonti, citate o sottintese, in particolare quando vengono accostati contesti culturali molto diversi che, per quanto assonanti, a mio modo di vedere dovrebbero essere innanzitutto identificati, analizzati, approfonditi singolarmente, prima che accomunati”.

    filosofo e scrittore, professore all’Università di salerno

  • Andrea Candelo
    30 marzo 2011 at 4:02 pm |

    “Non c’è limite al piacere che ho provato nel leggere un argomento così complesso espresso in un linguaggio così piano. Lo stile chiaro, naturale anche se certamente ponderato, le notazioni ironiche e le invitanti curiosità ne fanno un libro ad un tempo semplice e complesso, anche se per lettori motivati. Ogni paragrafo è un tesoro da scoprire e un pensiero da dilatare. Aver saputo inquadrare e concentrare una simile materia in una disposizione formale, razionale ed accessibile presuppone una cultura vasta e profonda”

    medico chirurgo, specialista in allergologia, immunologia e pneumologia

  • Bunny Locatelli
    30 marzo 2011 at 4:04 pm |

    “Molto bello e spiegato bene. Un bravo all’autrice!

    reiki master

  • Angelica Giorgia Mazzini
    30 marzo 2011 at 4:07 pm |

    “Un libro che apre la mente, scritto in modo chiaro, completo, raffinato. Me l’hanno regalato e credo che a mia volta… lo regalerò a molte anime da risvegliare per Natale… Grazie per l’energia che scuote e risana”.

  • Gianmaria Sacchi
    30 marzo 2011 at 4:09 pm |

    “E’ un libro incredibilmente chiaro su un argomento estremamente complesso. Una piacevole sorpresa ed un regalo di Natale utile”.

    giudice

  • Sabrina Gioda
    1 aprile 2011 at 12:48 pm |

    Leggo il tuo libro e scopro qualcosa che non è nelle parole, nelle spiegazioni, nelle delucidazioni.
    Leggo e vedo.
    Se mi chiedi quali siano i livelli energetici o i chakra ecc. non saprei risponderti. Eppure ho letto, lentamente, assaggiando parole e parole, ma ho visto altro.
    Ho appreso l’unione, ho visto l’unione, il tutto. E ne sono stata riempita. E questo attraverso alcune parole tra le tue pagine…

  • Silvana Mistri
    1 aprile 2011 at 2:19 pm |

    Posso confermare che Giovanna ha dedicato anni della sua vita per poter donarci, attraverso il suo libro, dei grandi insegnamenti. Spero che presto si apriranno anche le porte di una medicina nuova e non invasiva !
    Un grazie per il suo sostegno.

  • Marisa Galli
    4 aprile 2011 at 3:38 pm |

    Ho apprezzato il grandissimo lavoro di sintesi e la chiarezza di esposizione riguardo ad argomenti che,per loro natura,possono avere ap- profondimenti dispersivi.Tutto è stato ricon- dotto alla semplicità.Leggendo,oltre ad essermi chiarita le idee,mi sono divertita.

    insegnante di yoga

  • FABIO GABRIELLI
    4 aprile 2011 at 3:41 pm |

    Ho letto e apprezzato il suo appassionato e documentato lavoro: costituisce un contributo originale”

    antropologo, preside di facoltà alla Ludess di Lugano

  • VIVIANA GIORGETTI
    17 maggio 2011 at 9:46 am |

    “Bellissimo, chiaro e spiritoso, anche per le persone che non hanno una conoscenza approfondita sull’argomento!”

  • ADELE PATRINI
    17 maggio 2011 at 9:47 am |

    “Il Mediatore è la MIA BIBBIA…lo porto con me come un asmatico tiene in borsa la pompetta di ventolin…contiene i paletti a cui aggrapparsi quando senti di scivolare: ne cito solo uno ‘in fondo inquietudine e confusione non sono cattivi alleati, a patto che , nel caos da esse provocato, venga immessa energia dall’esterno… poi, nube o non nube, SI VOLAAAAAAAA”

  • Giorgio
    17 maggio 2011 at 9:48 am |

    “Che Dio la benedica, ma già lo sta facendo”.

  • JACQUELINE JADDOU
    17 maggio 2011 at 9:49 am |

    “E’ libro molto competente e ricercato. Sara un “must” di leggerlo per chi vuole recarsi nel cammino verso la luce. Questa strada però è molto dolorosa (non così facile che ci fanno sembrare Pamino e Pamina)”.

  • Massimo Introvigne
    17 maggio 2011 at 2:01 pm |

    Ho ricevuto con grande piacere il libro e l’ho posto all’attenzione dei
    visitatori nella Biblioteca del CESNUR.
    Mi sembra un accostamento nuovo e significativo a un tema e ad un campo pure
    molto affollato di titoli.

    sociologo, fondatore e direttore del Cesnur

  • lucio
    5 luglio 2011 at 8:48 pm |

    Arguto e divertente.
    Mi piace ciò che diverte, il mio Ego si acquieta e imparo più velocemente.
    Poi è un ripasso di cose che già sapevamo e che abbiamo dimenticato.
    E’ un buon inizio per ritrovarci.

  • gaetano
    9 luglio 2011 at 4:15 pm |

    Mi ripeto, libro straordinario, dove le esperienze diventate parole guidano con rigore e levità il lettore portandolo alla conquista di nuove (o antiche consapevolezze).

    medico

  • gaetano landoni
    9 luglio 2011 at 7:51 pm |

    quando l’esperienza si fa parola, nasce un libro avvincente, bello da leggere e ricco di spunti meditativi. Gli argomenti sono trattati con competenza, per cui accessibili a tutti. Da avere in biblioteca assolutamente

  • leonarda menarello
    9 luglio 2011 at 7:55 pm |

    anche i neofiti hanno la possibilità di acquisire conoscenze chiare ed accessibili. La lettura impegna ma non stanca leggere e rileggere..

  • Isabella
    12 agosto 2011 at 8:44 am |

    Il libro di Giovanna mi e caduto nelle mani ad un momento dove volevo ritrovarmi autore della mia vita..come fosse un regalo del cielo! In questa perioda di grande trasformazione avevo bisogno, per superare le memorie del corpo, proprio di questo tipo di aiuto, che Giovanna sa offrire ; il mediatore mi ha indicato la strada per salire.. con la rivelazione del nostro systemo integrato e intero: il metacorpo!

    Ce livre pétri de science rassemble dans un système cohérent et savamment élaboré les connaissances existantes sur les diverses dimensions des corps subtils.Telle la métaphore des poupées russes ou à l’image d’une spirale intégrant les couches successives ou niveaux d’énergie du corps, le livre révèle que le mediatore est indispensable à la re-création du lien entre l’âme et le corps, unique garant d’un alignement avec la Source.La matrice de base décrite par Giovanna est merveilleusement complétée par des éclairages et de savantes digressions qui en font un ouvrage de référence. MERCI!

  • Cinzia B.
    7 settembre 2011 at 7:50 pm |

    innovativo e particolare, solo che lei non cerca lettori, ma eroi!!

  • 16 settembre 2011 at 1:27 pm |

    “Colui che cerca non cessi dal cercare, finchè non trova; e quando troverà sarà stupito,e quando sarà stupito contemplerà e regnerà su Tutto. Se essi vi dicono : Il Regno è nel cielo, allora gli uccelli del cielo vi saranno prima di voi. Se vi dicono il Regno è nel mare, allora i pesci vi saranno prima di voi. Ma il Regno è dentro di voi e fuori di voi.” Vangelo di Tommaso vv1-2.
    Il contenuto del libro di Giovanna , che ho l”Onore” di conoscere, ma non posso usare la parola onore se no si arrabbia!, spiega come assolvere in campo eterico molti scopi che la medicina tradizionale riconduce alla materia.
    Il mondo sublime dell’invisibile e le molteplici connessioni karmiche tra anima e corpo necessitano di notevole cura per il benessere psicofisico e per consentire lo scorrere del nostro cammino evolutivo.
    Cure che appartengono al regno sottile e spirituale. Con abile maestria e competenza Giovanna ne tesse la trama, ne descrive i fili, i motori e le connessioni divenendo strumento utile di conoscenza e guarigione a chi ha orecchie per intendere. Nella prospettiva di una futura quanto necessaria integrazione della metamedicina (meta in greco significa al di là) con la scienza, se siamo, come siamo, esseri di luce calati in un involucro di materia.

  • ANNALISA
    20 settembre 2011 at 8:00 am |

    Un libro molto pragmatico che cerca di creare un ponte tra spiritualità e scienza.
    L’autrice ci regala immagini e intuizioni del nostro corpo che la tecnologia di oggi non è ancora in grado di leggere.
    Da studiare e approfondire attraverso l’esperienza per… ricordare.

    docente politecnico milano

  • monia
    21 settembre 2011 at 7:04 pm |

    Molto più di un libro, un documento prezioso, permeato da un’energia che ti coinvolge e che denota nell’autrice un sapere competente e capillare…un libro per ri-trovare se stessi e la naturalezza della propria ascesa spirituale! Un mezzo per guardare oltre i confini e i limiti che ci appaiono reali…
    Per me importantissimo da leggere e rileggere senza stancarsi mai di comprendere quanto dobbiamo avere fede e quanto possiamo fare per noi stessi e per gli altri. Uno stimolo insperato per dare più spazio alla nostra anima e al suo progetto… Oltre a questo apre uno spiraglio per un nuovo modo efficace di considerare e affrontare la malattia.
    Monia-infermiera

  • lucio marimonti
    1 ottobre 2011 at 7:56 am |

    Scopro il valore di questo libro dopo più letture. Credevo di conoscere l’argomento “energie sottili,” perchè avevo seguito tanti seminari, ma la conoscenza è una strada senza fine.
    Questo libro è talmente interessante che ad ogni rilettura ri-scopri qualcosa. Grazie

  • Chiara
    17 ottobre 2011 at 4:54 pm |

    Un solo aggettivo: CONFORTANTE!

  • stefania
    16 ottobre 2012 at 8:32 pm |

    Grazie all’autrice e al suo libro ho ritrovato il desiderio di occuparmi delle dimensioni non materiali dell’esistenza…la strada dell’evoluzione spirituale può essere assai impervia senza un buon Maestro che ti tenga la mano. Grazie di cuore Dottoressa di Montejaisi.

  • 29 marzo 2013 at 9:30 pm |

    credo che questo libro sia un preludio al futuro….quando sui banchi di scuola i figli dei nostri figli potranno studiare serenamente materie come queste….grazie giovanna per il tuo grande contributo …con stima dal cuore !!!

  • mimma
    30 marzo 2013 at 9:57 am |

    E’ un testo particolare nei contenuti (trasversali a diverse discipline), nello stile, incredibilmente piano ed ironico, e nell’effetto: sembra prenderti per mano mentre dilata i tuoi confini a inglobare speranze, paure e cause remote.

  • Susanna Cellina
    1 aprile 2013 at 2:19 pm |

    Ho incontrato Giovanna e “Il Mediatore” all’inizio del mio “percorso”, quando ancora muovevo i primi passi in una dimensione a me totalmente sconosciuta, ma che intuivo ricca di possibilità per apportare nella mia vita quei cambiamenti cui tanto auspicavo, pur non avendoli chiari e definiti dentro di me.
    La lettura de “Il Mediatore” non è stata facile. Ho affrontato argomenti, concetti e nozioni a me del tutto sconosciuti, che non avevano mai fatto parte della mia realtà, o meglio, ne avevano fatto parte, ma io lo ignoravo, poichè, come è scritto chiaramente nel libro, li avevo dimenticati.
    Molte volte “Il Mediatore” è passato tra le mie mani. Ad ogni rilettura, anche solo di brani scelti “a caso”, aumentava la mia dimestichezza con termini, concetti, spiegazioni inerenti quella parte di noi che costituisce, insieme alla nostra fisicità, tutto ciò che siamo.
    Poco a poco la conoscenza è diventata consapevolezza e con la consapevolezza ho cominciato ad assumermi la responsabilità delle mie scelte.
    Se oggi sono riuscita a cambiare una parte di me, trovando risposte, riscoprendo valori che avevo accantonato e recuperando l’entusiasmo per la vita, lo devo a Giovanna che con “Il Mediatore” e la grande passione con cui l’ha scritto, mettendoci tutta sè stessa, offre alla coscienza di ognuno di noi, l’opportunità di crescere e di raggiungere livelli di amore sempre più alti per noi stessi e, di conseguenza, per chi ci sta intorno.

    A Giovanna, con gratitudine e sincero affetto,
    Susanna

  • 3 aprile 2013 at 8:14 am |

    “Il Mediatore” e Giovanna sono stati per me un incontro privilegiato. So per certo di aver incontrato, attraverso di loro, una parte di me stessa che ancora fatico a portare alla luce completamente. Ho letto “il Mediatore” quasi in un fiato solo, quando altri mi avevano descritto una lettura molto interessante ma a tratti ostica. Io questo non l’ho sentito e pur non conoscendo praticamente niente dell’argomento, ed essendo una persona piuttosto razionale, mi e’ sembrato che l’accuratezza, la precisione, decisione, e bellezza degli argomenti mi parlasse con un linguaggio molto semplice da capire. Ringrazio anch’io di cuore Giovanna per la sua disponibilita’ e per aver fatto del bene a me e a mio figlio. Con Affetto
    Francesca

  • Daniele
    4 aprile 2013 at 11:37 am |

    Libro illuminante..apre a molti aspetti di se stessi (e dell’universo), cui di solito non diamo molta attenzione, se non per qualche istante.
    Ci si accorge di quanto vogliamo vivere da persone incomplete, non accorgendoci di ciò che ci sta intorno, che ci compenetra e sostiene.
    Tratta diversi argomenti, sotto punti di vista anche tecnici e quantistici; ottima la sua struttura a manuale che permette di riaprire il libro e trovare subito quel che si cerca, o forse è il contrario…
    L’ho regalato a due amici; incuriositi l’hanno letto e mi dicono di aver trovato molte cose a loro utili.

    Credo sia un eccellente strumento per ri-accordarsi con la natura, riunificare se stessi e ritrovare così parti “perdute” nella memoria.

    Ringrazio di cuore Giovanna e il suo impegno per un futuro decisamente migliore, con stima,
    Daniele

  • Gius
    6 aprile 2013 at 8:01 pm |

    Più che un libro, un amico disponibilissimo a cui chiedere lumi quando serva. Letto tutto la prima volta, adesso è sempre sul mio comodino, ovunque io sia ( e io viaggio, e tanto…)
    Ieri l’ho aperto, come al solito, a caso. E, come al solito, ho trovato esattamente le indicazioni che mi servivano… Un amico prezioso nel cammino verso la luce. Grazie Giovanna, di tutto

  • Chiara
    9 aprile 2013 at 9:20 pm |

    Rileggere “Il Mediatore” a distanza di 2 anni è come andare a trovare un amico di vecchia data: riprendere il dialogo è facile, ci si conosce da sempre e sembra di essersi lasciati solo per poco tempo. Raccontandosi le tappe del percorso fatto da soli si scopre che lui ti è stato accanto, fedele, lo stesso di sempre.
    …quando le orme sono singole è perché sei stato tenuto in braccio!

  • 26 giugno 2013 at 8:27 am |

    Precise, delicate, piene di ispirazione le parole di questo libro che mi spinge a continure a “cercare”, a voler “sentire” e capire. Grazie Giovanna

  • Katalin
    27 giugno 2013 at 2:01 pm |

    Un libro stupefacente, sicuramente frutto di una Sapienza Antica, appunto come dice il sottotitolo: ‘Ponte dimenticato’. Scritto in un linguaggio semplice e in un contesto moderno è rivolto a tutti, anche a noi profani: basta pensare ad un problema ed aprirlo per trovare una risposta di utilizzo immediato e non necessita di ulteriori studi, anche se riesce a stimolare altre letture.
    Nel leggerlo hai la sensazione che sia stato scritto apposta per te, anzi, che Giovanna la scrittrice, la Taumaturga, ti stia già trattando con le sue mani confortanti, per metterti in possesso dei rimedi di cui tu e soltanto tu hai bisogno.
    Un libro iniziatico. Ti insegna, ti prepara e ti conduce lungo un sentiero, dove nel passato solo a pochi privilegiati era lecito azzardarsi.
    Le Conoscenze della Tradizione, riscoperte in via esperienziale (è diventata quello che è tramite la malattia sublimata nel crogiuolo della sofferenza) sono trasmesse per fare Luce. E con me ci sono riuscite.
    Grazie al suo lavoro di divulgazione questo Dono ora può arrivare anche lì dove c’è ne più bisogno.
    Grazie cara Giovanna. Che la Luce sia con Te.

  • Maria Chiara
    27 giugno 2013 at 8:07 pm |

    Ho letto anzi, ho “bevuto” il libro in pochissimi giorni. E’ stato un festoso ritornare ad un mondo che per tanto tempo avevo accantonato. La vita quotidiana è prepotente e incalzante, parla a voce troppo alta e così finisce per strappare troppo spesso la mia attenzione da quello che è meno materiale. Eppure gli indizi del fatto che il mondo sottile è così presente sono ovunque. Rileggerò il libro con più calma, ovviamente. L’urgenza con cui l’ho letto la prima volta non mi ha permesso di trasferire i concetti dalla mente alle cellule dove devono necessariamente fissarsi se vogliamo che qualcosa cambi.
    Grazie di cuore, Giovanna! Per tutto!
    Maria Chiara

  • Manuela
    22 febbraio 2014 at 10:11 am |

    Di colpo vi trovate su spiagge, oceani, cieli, che non sono fuori, ma sono dentro nostra vita (da sempre). Il nostro potere di conoscenza e cambiamento appare evidente. La sola vicinanza del libro è rassicurante, non perché sia un feticcio, ma perché gli studi riportanti, così vicini alla scienza dello spirito, risuonano nella nostra anima. Qualcosa che sappiamo ma abbiamo dimenticato – come quando ascoltiamo Mozart o Beethoven o Bach – riaffiora. Abbiamo bisogno di uscire dal piano meramente materialistico e consumista per entrare in un ritmo lento, di coltura, che odori di terra e non di chimica, di mare e non di fogna, di cielo e non di fumi tossici. Stiamo rispettando la nostra vita? o la velocità la sta disintegrando insieme ai nostri rapporti? Le parole di Giovanna ci riorientano, sono una guida per riprendere un cammino di umanità e spiritualità, hanno la serietà scientifica e la leggerezza che amava Italo Calvino, il che rende il passaggio(la lettura) agevole e piacevole, anche se a tratti difficile. Un contagioso entusiasmo ci porterà a condividere questo nuovo/antico sapere del quale abbiamo bisogno di nutrirci.